Giornale di bordo
Forme dell'atto: etica, politica, psicanalisi
Periodico diretto da Ettore Perrella

Sotto questo titolo complessivo saranno raccolti in singoli brevi volumi dei testi che derivino da confronti ed incontri su temi che riguardino in primo luogo l’atto, e quindi l’etica. L’atto, essendo libero, non ha una forma, ma la dà ai vari campi del sapere ed alle varie pratiche. Pubblicare questi scritti sarà perciò come tenere il giornale di bordo d’una navigazione in mari nonostante tutto ancora inesplorati.

Perciò nel nostro tempo, sempre più determinato dai meccanismi dell’informazione, appare urgente ridare al sapere ed al pensiero un valore formativo, al di là delle varie competenze specialistiche (universitarie) e professionali.
Questo problema riguarda, prima che la psicanalisi, la politica, perché la formazione – quella che Nietzsche chiamava la grande educazione – è in primo luogo un problema politico. Il fatto che l’intero pianeta sia divenuto oggi, grazie all’informazione, un “villaggio globale” non ha eliminato le epidemie e le guerre. E per questo capire quale politica possa occuparsi di questi problemi al tempo stesso nuovi ed antichissimi è particolarmente urgente per chiunque si occupi della formazione, vale a dire del pensiero.

1. L'etica e i fondamenti della scienza

Giornale di bordo, 1

Adone Brandalise Romolo Perrotta Luca Lupo Alessandra Campo Piero Feliciotti Moreno Manghi Maria Mutata Margherita Vania Ori Ettore Perrella

Raccogliamo qui gli interventi di alcuni filosofi e psicanalisti in due incontri di presentazione del libro di Ettore Perrella, Dialogo sui tre principi della scienza. Perché una fondazione etica è necessaria all’epistemologia, svoltisi via Zoom il 14 gennaio e l’11 febbraio 2022.

Abbiamo pubblicato in apertura il testo di Adone Brandalise, che aveva segnalato, alla fine del suo intervento, l’utilità di un luogo di confronto – «non sottomesso ai principi d’ordine, alle logiche e ai riti che sono propri dell’università» – fra ricerche diverse e fra diversi campi del sapere. Questo luogo, concludeva Brandalise, «sarebbe stato molto interessante, ma non c’è stato» (cfr. infra, p. 14).
Con la nostra piccola nave, cercheremo di far sì che questo luogo d’incontri si produca. Questo volume racconta della partenza del nostro viaggio.

Download gratuito nei formati PDF, Epub, Kindle