Paradoxia epidemica 2 - Febbraio 2020 
< ^ >

Malov, Non sono un untore

Prendiamo in prestito l'irrinunciabile titolo "Paradoxia epidemica" dal blog Antinomie (https://antinomie.it/), per inaugurare una sezione del sito costituita da brevi testi - elaborati personalmente o ripresi dal Web - che aprono altre prospettive sull'epidemia da coronavirus e sulle sue conseguenze politiche. 

Che si sia in accordo o in disaccordo con gli scritti qui proposti, la speranza è che il Terrore - quello del contagio e quello del Leviatano - non annichilisca il lavoro critico.

Chiunque lo desideri può dare il suo contributo, sia con propri scritti, sia segnalandone altri da cui è rimasto colpito: verranno pubblicati e fatti circolare attraverso una newsletter [per scriverci si veda la sezione Amministrazione].


  • I titoli sono in ordine cronologico, che in questa congiuntura ci sembra importante rispettare. 
  • Mano a mano che sono pubblicati, i testi in formato PDF sono inviati direttamente per e-mail tramite un "Bollettino di disinformazione" con cadenza settimanale a tutti i lettori registrati al sito.
  • I titoli con lo sfondo grigio sono gli ultimi pubblicati su Paradoxia epidemica 2, indipendentemente dal loro ordine cronologico.
  • I testi con lo sfondo azzurro sono stati tradotti appositamente per Paradoxia epidemica 2 da altre lingue.


Greg Bird, Apparati biomedici o convivialità?

TRADUZIONE INTEGRALE DALL'INGLESE

Fonte: https://www.utpjournals.press/journals/topia/covid-19-essays/biomedical-apparatuses-or-conviviality?=

Riteniamo che questo lungo saggio, che proponiamo in traduzione integrale, possa dare un nuovo impulso alla riflessione sullo stato di emergenza. Comincia con delle invettive feroci riguardo alle tesi radicali di Agamben, per poi finire per condividerle completamente, salvo due differenze decisive: l'accettazione temporanea della dittatura degli "apparati biomedici", ma a condizione di mantenere una rigorosa distanza critica; l'emergere di una nuova convivialità tra le popolazioni sulla base del prendersi cura delle persone più vulnerabili.

Scarica il PDF


Giorgio Agamben, L'invenzione di un'epidemia

Fonte: https://www.quodlibet.it/giorgio-agamben-l-invenzione-di-un-epidemia

Si direbbe che esaurito il terrorismo come causa di provvedimenti d’eccezione, l’invenzione di un’epidemia possa offrire il pretesto ideale per ampliarli oltre ogni limite.
L’altro fattore, non meno inquietante, è lo stato di paura che in questi anni si è evidentemente diffuso nelle coscienze degli individui e che si traduce in un vero e proprio bisogno di stati di panico collettivo, al quale l’epidemia offre ancora una volta il pretesto ideale. Così, in un perverso circolo vizioso, la limitazione della libertà imposta dai governi viene accettata in nome di un desiderio di sicurezza che è stato indotto dagli stessi governi che ora intervengono per soddisfarlo.

Scarica il PDF


Pietro Saitta, Covid-19, un oggetto culturale e politico

Fonte: https://www.lavoroculturale.org/corona-virus-oggetto-culturale-politico/

I tempi di sospensione della normalità sono quelli che meglio di altri illuminano l’ordinario. Un eccellente studio sui modi e le forme di comunicazione del rischio, sul fallimento della univocità della comunicazione del rischio in tutti gli ambiti (politico, scientifico, culturale).

Scarica il PDF


Whitney Webb, Alcune obbligazioni non pagano le cedole se c’è una pandemia. E allora? Non si dichiara la pandemia!

Fonte : https://www.mintpressnews.com/wall-street-behind-delay-declaring-coronavirus-outbreak-pandemic-bonds/265264/#
Fonte italiana : https://www.vietatoparlare.it/alcune-obbligazioni-non-pagano-le-cedole-se-ce-una-pandemia-ed-allora-non-si-dichiara-la-pandemia/

La prima denuncia documentata della speculazione sulle “obbligazioni pandemiche” da parte di una nota giornalista di "MintPress News".

Scarica il PDF


Mauro Bottarelli, Obbligazioni catastrofali e pandemiche

Fonte: https://it.businessinsider.com/pandemia-o-epidemia-per-loms-e-la-banca-mondiale-non-e-una-questione-di-vittime-ma-di-soldi/

Pandemia, epidemia? Per OMS e Banca Mondiale non è questione di vittime, ma di soldi. La vicenda dei bond-catastrofe.

Scarica il PDF


Roberto Esposito, Curati a distanza

Fonte: https://antinomie.it/index.php/2020/02/28/curati-a-oltranza/ 

Sta di fatto che oggi chiunque abbia gli occhi per vedere non può negare il pie-no dispiegamento della biopolitica. Dagli interventi della biotecnologia su ambiti una volta considerati esclusivamente naturali come la nascita e la morte, al terrorismo biologico, alla gestione dell’immigrazione e di epidemie più o meno grave, tutti i conflitti politici attuali hanno al centro la relazione tra politica e vita biologica.

Scarica il PDF

< ^ >